Di pagliuzze d’oro e nocciole

C’è un silenzio di pagliuzze d’oro e nocciole che parla di me che m’insegna la curvatura di un tempo fermo dove gli occhi e le mani sanno trovare tutto quel che si era perduto. E l’immagine riflessa allo specchio disegna contorni provvisori  onde speculari che tratteggiano ferite nascoste parole ingoiate per  eludere il bivio dell’inevitabilità . C’è un tacere che  … Continua a leggere

L’invito alla verità

Si impara tardi a difendersi dalle parole meglio i colpi sul corpo   E tacere è un addio,un nodo al petto Un tardi, che è arrivato troppo presto.   Parlare è percorrere un filo agire è possederlo,dipanarlo   Accettare il possibile,spostarlo poiché il possibile  è un limite mobile di ciò che si è disposti ad ammettere.   L’inevitabilità assume sembianze … Continua a leggere